Come funziona

Contribuzione

Da quando si iscrive a Perseo, ogni lavoratore inizia ad incrementare la sua posizione individuale grazie al versamento del Tfr.
Per i dipendenti pubblici le quote di Tfr non sono versate direttamente al Fondo, ma accantonate figurativamente presso l’Inps gestione ex Inpdap, che provvede a contabilizzarle e a rivalutarle  secondo un tasso di rendimento pari alla media dei rendimenti netti di un "paniere" di fondi di previdenza complementare attivi sul mercato.
Alla cessazione del rapporto di lavoro le somme accantonate figurativamente e rivalutate sono trasferite a Perseo e vanno a sommarsi agli eventuali contributi volontari versati dal lavoratore e dal datore e dai rendimenti frutto della gestione finanziaria.
 

% TFR
versata
Lavoratori pubblici Lavoratori privati
assunti dopo il 31-dic-2000 ovvero a tempo determinato assunti prima del 1-gen-2001 (optanti) occupati dopo il 28-apr-1993 già occupati al 28-apr-1993
100% 28,94% 100% 50% o 100%

Nel caso in cui lo desideri , il lavoratore può versare una contribuzione mensile , che, se pari al minimo stabilito dall’accordo istitutivo,  gli dà diritto alla contribuzione anche da parte del datore di lavoro.

Versando  a Perseo oltre al Tfr  una contribuzione pari almeno all’1% della retribuzione utile al calcolo del Tfr, sia i lavoratori pubblici che quelli privati hanno diritto al versamento da parte del datore di lavoro un ulteriore contributo pari all’ 1% .
La contribuzione a carico del lavoratore viene trattenuta mensilmente in busta paga  e versata a Perseo contestualmente a quella a carico del datore di lavoro.

La misura di contribuzione, scelta dal lavoratore al momento dell’adesione, può essere successivamente variata. L’aliquota di contribuzione a proprio carico scelta può essere più elevata rispetto alla soglia minima dell’1% richiesta per avere diritto al contributo del datore di lavoro.
Per i lavoratori pubblici assunti prima del 1 gennaio 2001 è prevista un’ulteriore quota  di accantonamento pari all’1,5% della base contributiva vigente ai fini TFS (80% della retribuzione utile). Questa quota è accantonata  dall’Inps gestione ex Inpdap secondo le stesse modalità del Tfr.